Vacanze 2008: poco più della metà degli italiani partirà. Le mete preferite tra Italia e estero

Le previsioni di Federalberghi sulle prossime vacanze estive degli italiani



Dovrebbero essere circa 23 milioni gli italiani che faranno vacanze in estate, pari al 49,1% della popolazione maggiorenne. Gli indecisi sono il 5,7% della domanda, pari a circa 2,7 milioni di persone, mentre chi già dichiara che non partirà è pari al 45,2% della popolazione.

Chi parte si recherà per il 70,2% in Italia e per il 24,1% all'estero. E gli stranieri? Statunitensi e giapponesi, prevede Federalberghi, vedranno una minore presenza per il cambio di valuta svantaggioso per il dollaro. In ripresa il turismo tedesco, in buona tenuta e lieve crescita quello francese e inglese e tendenze positive dall'Est Europa.

In arrivo c'è il fine settimana del 2 giugno. Federalberghi prevede oltre 5,8 milioni di persone in partenza, pari al 12,3% della popolazione: quasi tutti (89,2%) resteranno in Italia dirigendosi soprattutto verso le località di mare (52,2%) seguite da montagna (16,9%) e dalle città d'arte (13,1%). Con quale spesa? Per gli albergatori, una media pro-capite di 262 euro comprensiva di viaggio, alloggio, ristorazione e divertimenti.

In particolare, il 32,2% degli intervistati dichiara che spenderà complessivamente fino a 100 euro (16,8% fino a 50 euro e 15,4% fino a 100), il 21,6% indica una cifra compresa fra 101 e 250 euro, il 13,9% fino a 500 euro, il 6,5% fra 501 e 750 euro e una percentuale del 6,2% prevede una spesa di oltre 750 euro.

Tutto questo a fronte dei "non so" che si attestano a poco meno del venti per cento. Per Federalberghi si determinerà un giro d'affari turistico di 1,53 miliardi di euro.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il