Cellulare di Google Android: novità e funzioni mostrate. Touch-screen e gps in 3d muovendo il telefo

Altre interessanti novità del sistema operativo di Google presentate ieri ad una conferenza



Steve Horowitz, capo degli ingegneri che si occupano di Android, ha effettuato ieri le prime dimostrazioni pubbliche dell'interfaccia di Android.

Il sistema operativo, fondamentale per lo sviluppo di una piattaforma open source compatibile con tutti i device mobili, è stato voluto dalla Open Handset Alliance (Oha), ma è Google ad avere un ruolo di primo piano, nella progettazione e nell'impatto con i media. Oltre a browser, posta (Gmail), foto (Picasa) e video (YouTube), anche le mappe di Google si navigheranno sulla punta delle dita. Ma non solo. Selezionando la "modalità bussola" è possibile visualizzare e ruotare le mappe stradali 3D (StreetView) semplicemente spostandosi sul posto, con l'effetto di una navigazione virtuale all'interno della città. Infine, spazio anche per i videogiochi su cellulare grazie alla dimostrazione dello storico PacMan, controllato con un dito.

Tra i dettagli di progettazione svelati, c'è anche il sistema di sblocco dello schermo che può essere un semplice gesto (come su iPhone, in cui si deve scorrere il sito su uno slider) oppure uno più complesso come per esempio disegnare la lettera E sul touchscreen. Android come concorrente dell'iPhone? Non proprio.

Vic Gundotra, vicepresidente degli ingegneri di Google è chiaro su questo punto «iPhone riesce a raggiungere uno degli scopi di Google: portare il web sui device mobili. Vorremmo che tutti i cellulari fossero così buoni come l'iPhone». Ma durante la presentazione è stato mostrato Android su uno smartphone con touchscreen di produzione sconosciuta: che sia il prologo di un possibile Google Phone? In questo caso si tratterebbe proprio di un concorrente diretto di Apple.

Nonostante queste funzionalità avanzate, Android è stato progettato per essere compatibile con qualsiasi device; ovviamente le prestazioni dipenderanno molto dall'equipaggiamento hardware. Banalmente i dispositivi che non hanno un touchscreen potranno supportare il sistema operativo, ma controllarlo attraverso la tastiera fisica, oppure i cellulari senza accelerometro non potranno adattare l'interfaccia agli spostamenti.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il