Prezzi libri per scuola e università troppo alti: class action al via?

Sono già 200, solo dal Piemonte, le adesioni per la class action contro i prezzi troppo elevati dei libri scolastici.



Sono già 200, solo dal Piemonte, le adesioni per la class action contro i prezzi troppo elevati dei libri scolastici.

Sotto accusa sono le principali case editrici di testi scolastici che si sarebbero messe d'accordo per aumentare ogni anno il prezzo dei libri di scuola del 10-15%, ma anche i disagi subiti dai pendolari per i ritardi dei convogli ferroviari e le spese di spedizione delle fatture telefoniche di cui l'Adoc chiede il rimborso.

Assolutamente fuori luogo e ai limiti della fantascienza. Così l'Associazione Italiana Editori commenta l'annuncio dell'azione collettiva che aggiunge: "Basta con queste cifre inventate e queste polemiche immotivate - ha proseguito l'AIE - I rincari dei prezzi dei libri di testo sono sempre stati forniti pubblicamente da AIE, sono a disposizione del Ministero dell'Istruzione e sono certificati anche da Istat.

Negli ultimi cinque anni sono sempre stati sotto il tetto dell'inflazione e non hanno nulla a che vedere con queste percentuali a due cifre: non lo diciamo solo noi, sono disponibili sul sito di Istat".

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il