BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Evasione Fiscale Srl e società di capitali:il controllo può avvenire sui conti correnti singoli soci

Nella vicenda all'esame della Ctr, l'Agenzia aveva ritenuto che le movimentazioni bancarie sui conti correnti dei due soci di una Srl fossero in realtà legate all'attività della società e, in particolare, a vendite senza fattura, i cui ri



Nella vicenda all'esame della Ctr, l'Agenzia aveva ritenuto che le movimentazioni bancarie sui conti correnti dei due soci di una Srl fossero in realtà legate all'attività della società e, in particolare, a vendite senza fattura, i cui ricavi non erano stati contabilizzati.

La piena riferibilità dei movimenti bancari personali al reddito della società era del resto confermata da diversi elementi. In primo luogo, i significativi collegamenti tra i movimenti dei conti correnti personali e l'attività commerciale svolta dalla società. Ciò risultava infatti sia dalla stessa denominazione sociale dei traenti/beneficiari, sia dalle interrogazioni all'Anagrafe tributaria, da cui risultava che si trattava o di persone fisiche o di soci e amministratori di società che operavano nello stesso settore. In seconda istanza, la ingiustificabile sproporzione tra gli ingenti versamenti e prelevamenti sui conti correnti bancari e i redditi dichiarati dai soci, a fronte invece di accreditamenti per 4.424.876.416 lire e prelevamenti per 3.551.612.266 lire.

Vista l'entità delle somme evase e l'evidenza degli elementi comprovanti l'evasione, l'Agenzia, già in primo grado, aveva anche chiesto, e ottenuto, misure cautelari atte a preservare la garanzia del credito vantato.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il