BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Prestiti e mutui in Italia in diminuzione: si aprono sempre meno finanziamenti con le banche

Frena la crescita dell'indebitamento delle famiglie italiane: il tasso di indebitamento degli italiani resta, infatti, il più basso tra i principali Stati dell'Unione europea.



Frena la crescita dell'indebitamento delle famiglie italiane: il tasso di indebitamento degli italiani resta, infatti, il più basso tra i principali Stati dell'Unione europea.

A dicembre 2007 i finanziamenti bancari alle famiglie hanno superato i 367 miliardi di euro, ma il mercato del credito italiano si conferma il più piccolo, rispetto alla media europea. Infatti la media Ue del rapporto tra consistenze del credito ipotecario residenziale e il Pil è del 50%; nel 2007 in Italia è stato del 18%, contro il 32,2% della Francia (dato 2006), il 40,8% della Germania, il 54,5% della Spagna, il 78,2% della Gran Bretagna.

L'andamento mostra una conferma del rallentamento già evidenziato negli anni passati: nel 2006 la crescita era, infatti, stata del 10,4%, nel 2005 del 13,8% e nel 2004 del 15,4%. Le famiglie italiane pianificano con attenzione i loro comportamenti di spesa e quindi di debito, soprattutto in conseguenza dell'incerta congiuntura internazionale.

Il tasso medio al credito al consumo applicato ai mutui, oltre i cinque anni, è passato dal 5,67% al 5,73%. Fermi del tutto i finanziamenti finalizzati all'acquisto di auto e moto. E dopo l’impennata delle immatricolazioni a maggio (-17,5%) potrebbe arrivare un altro dato negativo. Nel 2008 le erogazioni dovrebbero superare i 60 miliardi dell'anno prima, con più di 90 milioni di operazioni. Numeri importanti ma ancora lontani da quelli europei.

Nel corso del 2007, il trend di crescita dei livelli di indebitamento è rallentato registrando un aumento dell'8,7%, in calo rispetto al 10,4% del 2006, al 13,8% del 2005 e al 15,4% del 2004. Dopo le leggi sulla portabilità e l'accordo Governo-Abi sulla rinegoziazione, il mercato italiano dei mutui è ora il più libero d'Europa.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il