BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Economia Stati Uniti: i cambiamenti e le novità di Barack Obama se divenisse presidente Usa

Il candidato democratico spiega la sua ricetta in campo economico: aumentare le tasse agli americani che hanno un reddito alto, accelerare i tempi per offrire un rimborso che porti centinaia di dollari nelle tasche delle famiglie meno abbienti



Ormai ci siamo: il candidato democratico in corsa alla presidenza americana è il primo di colore della storia Usa, colui che è riuscito con il suo ‘Yes we can’ a sbaragliare quella Hillary Clinton tanta amata dai cittadini statunitensi, l’unico in grado di vincere che, in sfida con McCain, sta spopolando in America.

E più si corre più si progetta un futuro che, adesso, ancora agli albori, potrebbe sembrar lontano.  Il candidato democratico spiega la sua ricetta in campo economico: aumentare le tasse agli americani che hanno un reddito alto, accelerare i tempi per offrire un rimborso che porti centinaia di dollari nelle tasche delle famiglie meno abbienti, in modo da controbilanciare alcuni degli aumenti durante l'estate e l'autunno, in considerazione del prezzo globale del petrolio, non è possibile abbassare artificialmente il costo della benzina.

Nel lungo termine però, l'unica cosa che possiamo fare per far fronte al costo della benzina è di cambiare il modo in cui consumiamo petrolio.

Un uomo pro-crescita e pro-libero mercato, un uomo che ama il mercato come mezzo migliore mai ideato per distribuire le risorse e produrre enorme ricchezza, per l'America o il mondo.

Ma un mercato oggi in crisi. Non è certo la prima volta che accade: è accaduto spesso, in particolare in epoche di grandi cambiamenti tecnologici ed economici.

È accaduto quando si è passati dalle fattorie alle fabbriche e poi dalle fabbriche all'era dell'informazione.

Compito del presidente degli Stati Uniti riuscire a formare una squadra che sappia fare economia, creare un ambiente che sappia favorire la crescita economica e creare nuove opportunità. 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il