BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ristrutturare casa: agevolazioni fiscali. Guida da scaricare online gratis dal sito del Fisco

Guida aggiornata con tutte le agevolazioni fiscali per ristrutturare casa: chi può avere i vantaggi fiscali e quali interventi sono ammessi alla detrazione, in che misura e per quali immobili.



La nuova iniziativa proposta dalla Agenzia delle entrate arriva a sostegno di chi ristruttura casa. Si tratta di una guida aggiornata con tutte le agevolazioni fiscali per ristrutturare casa: chi può avere i vantaggi fiscali e quali interventi sono ammessi alla detrazione, in che misura e per quali immobili.

Per consentire ai contribuenti di utilizzare al meglio tutte le agevolazioni fiscali previste dalle norme per i lavori di recupero del patrimonio edilizio, è online ‘Ristrutturazioni edilizie: le agevolazioni fiscali’, la guida aggiornata scaricabile dal sito agenzianetrate. Sono oltre 3 milioni, afferma l'Agenzia, i cittadini italiani che dal 1998 a oggi hanno ristrutturato un immobile usufruendo della detrazione Irpef, attualmente del 36% delle spese sostenute.

Il manuale, costantemente aggiornato online, riporta tutte le novità e, soprattutto, quelle introdotte dalla Finanziaria 2008, che proroga la detrazione fiscale del 36% a tutto il 2010, mantenendo alla stessa data anche l'aliquota Iva agevolata del 10% e fornendo una panoramica di tutti gli incentivi e sgravi di cui poter usufruire.

In particolare, la guida focalizza l’attenzione sugli aspetti fondamentali che regolano la concessione del beneficio (tipologie di interventi, immobili interessati, beneficiari, adempimenti richiesti).

Il pacchetto agevolazioni sulle ristrutturazioni edilizie, si compone di tre  misure principali: detrazione Irpef per i lavori di ristrutturazione, agevolazione Iva agevolata del 10% che viene applicata alle prestazioni di servizi relative agli interventi di recupero del patrimonio edilizio esistente, e detrazione Irpef per l’acquisto o l’assegnazione di case ristrutturate, a favore di chi acquista o risulta assegnatario di un immobile oggetto di interventi di recupero realizzati a partire dal mese di gennaio 2008 e che si concludono entro il 31 dicembre del 2010.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il