Mutui rate al 5,75% di interesse: il massimo da 5 anni

Secondo le stime dell'Abi, riportate dal bollettino mesile dell'associazione bancaria italiana, il tasso applicato dalle banche sui prestiti alle famiglie per l'acquisto delle abitazioni è salito al 5,75% dal 5,66% di aprile superando il



Secondo le stime dell'Abi, riportate dal bollettino mesile dell'associazione bancaria italiana, il tasso applicato dalle banche sui prestiti alle famiglie per l'acquisto delle abitazioni è salito al 5,75% dal 5,66% di aprile superando il massimo degli ultimi cinque anni che era stato raggiunto nel dicembre scorso (5,72%).

In rialzo anche il tasso medio sul totale dei prestiti a famiglie e imprese elaborato dall'Abi e pari al 6,23% (6,19% in aprile).

Cresce la raccolta bancaria, mentre decelerano gli impieghi. Secondo quanto emerge dai dati, il tasso di crescita tendenziale della raccolta è risultato pari al 10,2%, che si raffronta al +8,9% di aprile 2008 e al +6,9% di maggio 2007. Alla fine di maggio, la raccolta è risultata pari a 1.340 miliardi di euro e nel corso dell'ultimo anno lo stock è aumentato di circa 124 miliardi.

Si osserva una accelerazione sia del trend dei depositi da clientela, il cui tasso di crescita tendenziale è risultato pari al 4,8% (+3,9% ad aprile 2008 e +3% a maggio 2007), e della dinamica delle obbligazioni delle banche: +17,6% a maggio 2008 (+15,9% ad aprile 2008 e +12,8% a maggio 2007).

Il tasso medio sul totale di prestiti a famiglie e società non finanziarie, osserva ancora l'Abi, ha risentito delle condizioni del mercato interbancario (che nelle scadenze brevi, entro 3 mesi, tra aprile e maggio ha manifestato in media un aumento di circa 10 punti base), collocandosi al 6,23%, 4 punti base al di sopra di quanto segnato il mese precedente e 55 basis points al di sopra del valore di maggio 2007.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il