BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Carta prepagata per fare la spesa, pagare servizi, sconti nella Finanziaria del Governo Berlusconi

Si tratta si una carta prepagata per fare la spesa e usufruire di determinati servizi. Sarà anonima, avrà un codice personale per garantire la riservatezza e sarà consegnata ai pensionati al 'minimo' insieme alla pensione



Il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, alla fine del Consiglio dei ministri che ha dato il via libera alla manovra triennale 2009-2001 per 34 miliardi, ha annunciato l’arrivo di una grande novità a favore di coloro che, per via di pensioni minime e minimi percepimenti, potranno fare affidamento su un nuovo moni-sistema di governo.

Si tratta si una carta prepagata per fare la spesa e usufruire di determinati servizi.

Sarà anonima, avrà un codice personale per garantire la riservatezza e sarà consegnata ai pensionati al "minimo" insieme alla pensione. Sicuramente alla Posta e forse a casa. Si tratta della card prepagata con cui i più anziani a basso reddito e gli italiani con trattamenti previdenziali sotto gli 800 euro (o magari anche i mille euro) mensili potranno beneficiare di sconti sulla bolletta elettrica e su beni alimentari acquistati nei supermercati di alcune catene scelte o in altri esercizi commerciali convenzionati.

Ad "alimentare" le card sarà un apposito Fondo su cui convergerà parte delle entrate derivanti dalla Robin Hood tax sugli extraprofitti dei petrolieri.

Saranno, dunque, i beneficiari di questa nuova carta speciale, i primi soggetti cui il Governo destina agevolazioni contro il caro-vita. Il meccanismo di entrata in funzione di questo nuovo sistema è ancora tutto da definire, ma ciò che è certo è che parte da convenzioni con le Poste, i sistemi di distribuzione e le società erogatrici di energia.

Autrice: Marianna Quatraro

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il