BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Elezioni Usa 2008: Barack Obama non accetterà finanziamenti pubblici per campagna elettorale

Continua la corsa Obama- McCain verso la Casa Bianca, continuano le campagne elettorali e i programmi sempre più illustrati nel dettaglio. E tra i due il duello si combatte fra attacchi e risposte. Questa volta si parla di soldi



Continua la corsa Obama- McCain verso la Casa Bianca, continuano le campagne elettorali e i programmi sempre più illustrati nel dettaglio. Fino ad oggi, il candidato democratico, il primo afro-americano nella storia degli Stati Uniti, è dato favorito, ma la battaglia del candidato repubblicano non si ferma.

E tra i due il duello si combatte fra attacchi e risposte. Questa volta si parla di soldi. Il nuovo slogan di Obama, dopo lo ‘Yes we can’ diventa ‘Follow the money’, segui i soldi, il consiglio che dava Gola profonda, l'informatore del Watergate, ai reporter del Washington Post.

E fu proprio dopo lo scandalo costato le dimissioni a Richard Nixon che i candidati americani alla presidenza . hanno sempre accettato il contributo dello Stato, impegnandosi a non accettare fondi privati. Fine della storia. Barack Obama ha annunciato ieri che una volta ricevuta la nomination progressista, rinuncerà al denaro pubblico, evitando così ogni limite di spesa e aprendo le porte ai contributi di milioni di piccoli donatori.

L’annuncio di Obama lo espone però a critiche fortissime e all'accusa di non aver mantenuto la parola data. Rovescia infatti l'impegno iniziale della sua candidatura, quando neppure lui si aspettata l'incredibile successo del suo metodo di raccolta attraverso la Rete, di usare il finanziamento pubblico, soprattutto per ragioni etiche e per sfuggire al ricatto degli interessi costituiti.

Di questo cambiamento di rotta ne ha, chiaramente e subito, approfittato il rivale repubblicano che ha con fermezza criticato Obama dicendo che  ‘si è rivelato un altro di quegli uomini politici che fanno e dicono tutto ciò che è più comodo per loro. La sua decisione avrà sicuramente ripercussioni che indeboliranno il sistema dei contributi pubblici’.

Marianna Quatraro

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il