BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Cambiare operatore telefonico: come fare? Con le nuove regole sarà più veloce, semplice ed economico

Entrano, infatti, in vigore a partire da questa settimana le disposizioni dell’Agcom in merito al passaggio di operatore. Il trasloco di linea fissa (voce o Adsl) è da oggi più facile, veloce ed economico.



Il problema del cambiare operatore telefonico ha sempre destato perplessità e dubbi: numero uguale, tariffa uguale, servizi uguali, sono sempre state le domande degli utenti che talvolta hanno trovato risposta soddisfacente, altre volte sono rimaste insolute.

Da oggi cambiare operatore sarà una cosa semplicissima e più economica.

Entrano, infatti, in vigore a partire da questa settimana le disposizioni dell’Agcom in merito al passaggio di operatore. Il trasloco di linea fissa (voce o Adsl) è da oggi più facile, veloce ed economico. Che si tratti di una tradizionale linea voce o dell’Adsl gli utenti potranno cambiare servizio minimizzando le spese e i giri burocratici

Qualunque sia l’ operatore si potrà in ogni momento inviare una richiesta a quello a cui vuole passare. Basterà accludere alla richiesta la disdetta della linea ed il nuovo operatore sarà obbligato a fornire un modulo d’ordine all’utente, che dovrà restituirlo firmato.

A questo punto è il nuovo operatore che contatta il vecchio; i due si mettono d’accordo per un giorno, che comunicano all’utente, per il passaggio di consegne. Il tempo di passaggio da un operatore all’altro dovrebbe avvenire entro 30 giorni dalla richiesta dell’utente.

Attualmente il nuovo protocollo è stato firmato da tutti gli operatori, mancano all’appello solo Fastweb, conferma a giorni, e Vodafone, in ‘funzione’ da ottobre, quando diventerà anche operatore di rete fissa. 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il