BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Finanziamenti e prestiti per andare in vacanza: rate molto alte. Ma sempre più italiani li fanno.

E’ in graduale aumento il ricorso al prestito e al finanziamento come strumento di pagamento, soprattutto per quanto riguarda i viaggi in aereo e gli hotel



Continua la saga dei finanziamenti, nuova tendenza delle famiglie italiane. Dopo la richiesta di finanziamenti per l’acquisto di case, auto e altri immobili, ora la richiesta tocca anche il settore turistico. E’ in graduale aumento, infatti, il ricorso alla “rata” come strumento di pagamento, soprattutto per quanto riguarda i viaggi in aereo e gli hotel. 

Secondo uno studio di Unicredit Consumer Financing, sono sempre di più gli italiani che ricorrono ad un finanziamento rateale per coprire le spese delle vacanze. La tendenza riguarda soprattutto i biglietti d’aereo ed il soggiorno in hotel.

Un mercato da 300 milioni di euro quello delle vacanze a rate da gennaio 2007 a marzo 2008, sarebbe in continuo aumento stando ai dati della ricerca UniCredit.

Al primo posto per richiesta di finanziamenti ci sono i pagamenti per gli hotel. picchi di spesa si sono verificati nei tre mesi estivi del 2007, in cui la spesa da giugno ad agosto aumenta più del doppio, confermando agosto come il mese clou per le vacanze italiane.

Al secondo posto, ci sono i voli aerei, sia delle compagnie di bandiera che low cost, per i quali si spendono mediamente 189 euro per strisciata, con un peso sul totale del 24%.

Seguono le agenzie di viaggio, la cui percentuale occupa circa il 13% e i cui pagamenti raggiungono la punta piu’ elevata nei mesi di luglio e agosto. L’acquisto di viaggi a rate in agenzia avviene con una spesa media di 283 euro a utilizzo, un po’ piu’ dei 270 dello scorso anno.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il