BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Alitalia-Banca Intesa: entro luglio nuovo progetto con capitali anche di compagnie aeree straniere

Ancora si fatica a trovare una soluzione definitiva anche se si intravede uno spiraglio per porre le basi prima di Agosto.



Si pensa a tutto pur di salvare e di risollevare le sorti della compagnia di bandiera Alitalia che dagli splendori degli albori ha raggiunto bassissimi livelli di quotazione. Sul futuro Alitalia peseranno però le azioni che Air France, dopo aver deciso di ritirare la sua offerta di acquisto, ha avviato nei suoi confronti. Il presidente di Alitalia, Aristide Police ha spiegato che dopo la ricapitalizzazione sarà cercato un partner straniero per la compagnia. Intesa SanPaolo, ha osservato, sta lavorando molto intensamente ad un piano industriale sostenibile per poter procedere in piena continuità aziendale ad un rilancio dell'azienda, chiarendo che “è un piano con l'ingresso di capitale fresco e tendente al rilancio con la ricapitalizzazione”.


Per Alitalia "non è più il tempo per soluzioni provvisorie", il governo "lavora con costruttiva sostanza" per "una soluzione imprenditoriale solida". Il ministro dell'Economia Giulio Tremonti non nasconde "l'intensificarsi della crisi", ma mostra fiducia. Si delinea un piano in 2 mosse. Il presidente di Alitalia Aristide Police è "certo che per fine luglio" nel guardare al futuro di Alitalia si avrà "una prospettiva molto piena e condivisa con i sindacati": la strategia su cui lavora Intesa Sanpaolo, spiega, è un buon piano di rilancio. Poi ci sarà la ricerca di un'ulteriore consolidamento di partnership internazionali". E quanto all'ipotesi di un polo italiano, con Air One e Meridiana, "le aggregazioni sono tutte benvenute".Non ci sarebbe ancora, dunque, un partner internazionale forte interessato: una condizione ritenuta necessaria per guardare lontano. Da qui l'esigenza di muoversi in due fasi. L'ingresso di nuovi soci, o temporaneamente di un pool di banche, subito, per portare risorse con un aumento di capitale ed evitare il fallimento, passaggio necessario per tornare forti e procedere a cercare l'aggregazione con un forte partner internazionale.

di Marianna Quatraro

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il