BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Economia Italia ferma per tutto 2008 e 2009 probabilmente. Pil +0,1 e inflazione alta.

Il centro Studi di Confindustria prevede 'una sostanziale stagnazione per l'economia italiana': la crescita del Pil, quest'anno, si fermerà allo 0,1%, in forte 'rallentamento dall'1,5% del 2007'.



Il centro Studi di Confindustria prevede "una sostanziale stagnazione per l'economia italiana": la crescita del Pil, quest'anno, si fermerà allo 0,1%, in forte "rallentamento dall'1,5% del 2007". Per il 2009, è previsto invece fermarsi allo 0,6%. Previsioni ben più pessimiste di quelle che il governo ha inserito nel Dpef: secondo gli analisti del ministero dell'Economia infatti il Pil dovrebbe crescere dello 0,5% e dello 0,9% nel 2009.

Nel primo trimestre 2008 il Prodotto Interno Lordo dell'Italia, secondo le rilevazioni Istat, è cresciuto dello 0,5% rispetto all'ultimo trimestre del 2007 e dello 0,3% nei confronti del primo trimestre 2007. Brusca frenata dei consumi interni nel 2008: nel 2008 il Centro studi Confindustria prevede un incremento di appena lo 0,2%, dall'1,4% del 2007.

E’ allarme inflazione anche da parte di Confindustria, convinta che il tasso si alzerà presto fino ad arrivare a registrare una crescita media del 3,4%, per poi scendere al 2,5% nel 2009.

L’inflazione rallenterebbe, ma l’economia in Italia resta ferma. Lo sforzo da compiere per il riequilibrio dei conti pubblici sembra essere, dunque, impegnativo.

La manovra complessiva è dell'ordine dei 35 miliardi di euro e corrisponde ad un aggiustamento dell'indebitamento salito dal 20,5 a 25 miliardi per lo sfavorevole andamento dell'economia rispetto allo scenario che faceva da sfondo alle stime della Ruef.

Marianna Quatraro 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il