BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Crisi economia mondiale e finanza: colpa non solo Usa, ma anche dell'Europa per Jamie Dimon

La crisi economica che colpisce tutto il mondo si fa sentire ovunque e ovunque desta timori e preoccupazioni.



La crisi economica che colpisce tutto il mondo si fa sentire ovunque e ovunque desta timori e preoccupazioni. Un grande colpo è stato avvertito dopo la terribile strage dell’11 settembre che, oltre a spezzare la vita di migliaia di persone innocenti, ha capovolto un sistema finanziario imponente.

Certo, le conseguenze sono state allarmanti ma, dice Jamie Dimon, amministratore delegato di JP Morgan Chase, addossare tutte le responsabilità sul sistema finanziario americano è davvero troppo: anche l'Europa ha la sua dose di colpe. Dimon, che con l'amministratore delegato di Goldman Sachs Lloyd Blankfein, quello di Morgan Stanley John Mack e il Ceo di Lehman Brothers Dick Fuld, ha deciso di passare al contrattacco. E la diplomazia non sarà certo la sua strada.

Dimon risponde in maniera sprezzante ai commenti che Angela Merkel ha rilasciato al Financial Times, quando ha accusato apertamente le banche americane di essere le sole responsabili della crisi globale del credito, ma lui controbatte “la colpa della crisi è di quelle banche che hanno commesso errori strategici nella gestione del rischio, che non hanno saputo anticipare i cambiamenti del mercato.
Come si fa a dire che la colpa è delle banche americane? E quelle europee, le tedesche, le francesi o le svizzere, hanno forse meno responsabilità? Non credo alle generalizzazioni e non mi piace essere messo sulla stessa barca di chi ha commesso gravi errori”. Ora l’unica cosa certa e necessaria da fare è prepararsi per saper bene intervenire per affrontare le sfide dei mercati finanziari. 

Marianna Quatraro

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il