BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasse sulle imprese in Italia: tra le più alte in Europa. Confronto con altre nazioni

Italia paese d’oro: secondo i dati emersi da una statistica Eurostat, il nostro Belpaese si classificherebbe al quarto posto per tassazione più alta sulle imprese.



Italia paese d’oro: secondo i dati emersi da una statistica Eurostat, il nostro Belpaese si classificherebbe al quarto posto per tassazione più alta sulle imprese.

Vale a dire che le imprese italiane sono fra le più tassate in Europa. Nonostante negli ultimi anni si stia verificando una lenta inversione di tendenza, il cuneo fiscale continua ancora pesare in maniera significativa sul costo del lavoro.

Nel 2008 l'imposizione sul reddito di imprese italiane è del 31,4%. Guida la classifica Malta (35%) seguita da Francia (34,4%), Belgio (34%), poi l'Italia. Regno Unito e Spagna si attestano al 30%, segue la Germania (29,8%).

L'Irlanda è al 12,5%. Tassi al 10% in Bulgaria e Cipro; Romania al 15%, Polonia e Slovacchia al 19%, Repubblica ceca al 21%, l'Ungheria al 21,3%, La media Ue è del 23,6%. L'imposizione fiscale sui redditi personali nel 2007 in Italia è stato del 43% al pari con la Spagna: è la settimana posizione dopo Danimarca (59%), Svezia (56,6%), Olanda (52%), Finlandia (50,5%), Austria e Belgio (50%), Germania (47,5%).

La Francia è al 40% insieme con Polonia e Regno Unito. Ma, seppur strano, qualcosa di positivo si vede all'orizzonte: secondo l'ufficio europeo di statistica negli ultimi anni si starebbe assistendo ad un alleggerimento del carico fiscale su cittadini ed imprese in tutta la Ue, con capofila Germania (con un andamento di -8,9%) e Italia (-5,9%).

Marianna Quatraro

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il