BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Premi ai dipendenti e aumento soddisfazione: il modello Total Compensation basato sui Crm aziendali

Per queste organizzazioni l’investimento nel ‘Total Compensation’ si traduce in fidelizzazione delle risorse umane, soddisfazione e gratificazione economica del lavoratore e diminuzione del costo del lavoro.



E’ la ricerca di lavoro qualificato il principale motivo per cui le aziende si dotano di sistemi di ‘Total Compensation’; infatti, dai dati dello studio “La gestione della Total Compensation – Tenere sotto controllo i costi e premiare i dipendenti” condotto dalla società di ricerca Aberdeen Group in collaborazione con Cezanne Software - realtà leader nella progettazione e nello sviluppo di soluzioni per il management delle risorse umane – emerge che il 76% delle 470 aziende osservate sceglie sistemi di Total Compensation per ottenere lavoro qualificato, il 50% per scongiurare il rischio della perdita di dipendenti ‘chiave’, il 16 % per supportare la distribuzione geografica della forza lavoro e il 15% per essere conformi a norme e regolamenti.

Dallo studio di benchmark, che ha coinvolto organizzazioni in tutto il mondo, risulta che le aziende definite best-in-class da Aberdeen (il 20 % di quelle osservate) si sono dimostrate propense a sviluppare azioni ad hoc per motivare i propri dipendenti; in particolare condurre indagini di mercato per verificare la competitività dei propri piani retributivi, riconoscere e premiare le migliori performance, comunicare ai dipendenti gli obiettivi di valutazione e le politiche retributive.

Lo studio mostra inoltre che l’87% delle best-in-class ha integrato, parzialmente o completamente, il proprio sistema per la raccolta dei dati sul Total Compensation con altre applicazioni di gestione delle risorse umane.

Per queste organizzazioni l’investimento nel ‘Total Compensation’ si traduce in fidelizzazione delle risorse umane, soddisfazione e gratificazione economica del lavoratore e diminuzione del costo del lavoro.

Nello specifico, il 90% delle best in class ha visto aumentare i ricavi per dipendente, l'83% ha riscontrato una diminuzione del costo del lavoro come percentuale sulle vendite, il 73% ha assistito a un miglioramento della soddisfazione dei propri dipendenti e il 64% ha registrato una maggiore capacità nel trattenere la forza lavoro.

«Le organizzazioni best-in-class - spiega David Weldon, research analyst di Aberdeen e autore del report – hanno approcci più aggressivi nel riconoscere e premiare le prestazioni individuali. E questo fa sentire i dipendenti più apprezzati e, probabilmente, più legati all’organizzazione».

«La ricerca di Aberdeen - commenta Sue Lingard, Marketing Director di Cezanne Software - mostra che i benefici maggiori si registrano nelle organizzazioni che hanno automatizzato il processo di raccolta dei dati retributivi e integrato il sistema di Total Compensation con altre applicazioni di gestione delle risorse umane. Ciò riflette la nostra esperienza, in base alla quale sono sempre più le imprese alla ricerca di soluzioni software di Total Compensation, che consentano non solo lo snellimento dei processi di pianificazione e gestione delle politiche retributive per tutti i dipendenti, ma offrano anche funzionalità integrate sia per la gestione dei talenti e delle performance, sia di gestione HR. Cezanne Software lavora proprio per rispondere a tali bisogni».

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il