BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ticket medico specialistico cancellato e spese sanità tagliate. Proposta del Governo Berlusconi

Il giro di vite alla spesa sanitaria messa a punto da Economia e Welfare riguarda anche il superticket da 10 euro sulla specialistica sul quale è in corso un vero e proprio braccio di ferro con le Regioni.



Taglio del personale e dei posti letto negli ospedali. Ma anche l'impegno richiesto ai governatori ad applicare automaticamente i ticket:  il Governo prepara una vera e propria stretta nei confronti della spesa sanitaria regionale fuori controllo.

Il giro di vite alla spesa sanitaria messa a punto da Economia e Welfare riguarda anche il superticket da 10 euro sulla specialistica sul quale è in corso un vero e proprio braccio di ferro con le Regioni.

Ecco così la proposta: cancellazione in via definitiva del superticket dal 1° gennaio 2009, con l'impegno del Governo di farsi carico soltanto per 50 milioni della copertura totale di 834 milioni prevista fin dal 2007. Come dire che i restanti 784 milioni li pagheranno le Regioni.

I governatori delle diverse Regioni dovranno tagliare del 20% gli emolumenti a direttori generali, amministrativi e sanitari e i compensi ai collegi sindacali di Asl e ospedali. E, ancora, ridurre gli oneri per gli organismi politici e per gli apparati amministrativi locali. Se poi, come è sicuro, queste misure non basteranno, le Regioni potranno decidere se e come graduare il ticket sulla specialistica o se aggiungere altri ticket per altre prestazioni sanitarie (farmaci e quant'altro) decise in sede locale. 

 Ma in merito al  superticket, le Regioni non ammettono mezze misure: gli 834 milioni deve pagarli per intero il Governo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il