Mutui: governo Usa pensa al salvataggio pubblico delle due agenzie principali per evitare crollo

Crisi dei mutui in Usa e il governo corre ai ripari, pensando al salvataggio della Federal National Mortgage Association e della Federal Home Mortgage Corporation.




Crisi dei mutui in Usa e il governo corre ai ripari, pensando al salvataggio della Federal National Mortgage Association e della Federal Home Mortgage Corporation (conosciute ai più come Fannie Mae e Freddie Mac), le due agenzie a garanzia pubblica specializzate nei mutui ipotecari.

Un intervento d'emergenza per mettere al riparo le due più grosse società statunitensi specializzate in mutui che insieme garantiscono circa la metà dei12 mila miliardi di dollari di mutui immobiliari contratti dagli americani. L’ex responsabile della Federal Reserve di St Louis William Poole aveva lanciato l'allarme sul possibile rischio insolvenza dei due colossi del credito e di li la decisione del governo americano di una possibilità per salvare le due agenzie.

Il salvataggio per mano pubblica è previsto da una una legge del 1992 che da all'Office of Federal Housing Enterprise Oversight, l'autorità che vigila sul mercato immobiliare, il potere di commissariarle se le loro svalutazioni scendono sotto una certa soglia.

Ieri i titoli delle due società sono crollate ai minimi dal 1991: Fannie Mae ha perso il 14% e in un anno le sue azioni hanno ridotto il loro valore del 67%. Freddie Mac ha chiuso le contrattazioni in ribasso del 22% ampliando il crollo da dicembre 2007 a -77%.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro Fonte: pubblicato il