BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Impronte digitali sulla carta di identità per tutti dal 2010 deciso dal Governo

Cambiano le regole dal 2010: impronte digitali per tutti a partire dal primo gennaio.



Impronte digitali sulla carta di identità per tutti dal primo gennaio 2010. È quanto prevede un emendamento al decreto legge sulla manovra che ha ottenuto il sì bipartisan nelle commissioni Bilancio e Finanze della Camera.

Si tratta di una modifica all'articolo che raddoppia la validità della carta d'identità. Quella delle impronte digitali è una delle novità introdotte al dl sulla manovra che metterà a tacere le polemiche e le discussioni sulla proposta diffusa delle impronte digitale ai bambini rom. La decisione, ampliata a tutti, disinnesca la bomba ‘razzismo rom’.

Le impronte saranno prese a tutti e, spiega Giulio Calvisi (Pdl), esiste una direttiva comunitaria che porterà prima o poi tutti i Paesi Ue a introdurre questa novità. Si tratta soprattutto di ‘una vittoria simbolica significativa’, sottolineqno i deputati del Pd. Lo spazio per le impronte è già previsto sulle attuali carte d'identità. Dal 2010, dunque,  cambiano le regole.

Le tanto contestate impronte digitali, ma chissa' che non torneranno utili in certe circostanze, saranno presenti nelle carte d'identita' fra due anni. Dal prossimo anno, invece, saranno aboliti i ticket sanitari sulla diagnostica. Ma gli oneri saranno a carico delle regioni.

Sono alcune delle novita' approvate durante la seduta notturna con la quale le commissioni Bilancio e Finanze della Camera hanno dato il via libera al disegno di legge della manovra finanziaria. Dovrebbe essere scontata la fiducia.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il