BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Assicurazione sulla vita: venderla a fondi di investimento se necessario. In Usa è boom

E’ l’ultimo trend in Usa: si tratta del life settlement, il mercato secondario delle polizze a vita intera americane.



E’ l’ultimo trend in Usa: si tratta del life settlement, il mercato secondario delle polizze a vita intera americane. Il meccanismo di funzionamento è semplice: l’assicurato, in genere una persona ultra-settantenne che non vuole più pagare la polizza, la vende a una società di life settlement che a sua volta la offre agli investitori.

Questi ultimi, comprandola, acquisiscono tutti i diritti dei beneficiari, compresa la riscossione del capitale a scadenza. In questo modo, l’assicurato non deve più pagare i premi e dalla vendita ricava della liquidità che può impiegare per le sue necessità.

Questa forma di mercato spopola in Usa, dove nato negli anni Ottanta per aiutare i malati terminali di Aids, allora in forte aumento, si è sviluppato al punto tale di influire su quella crisi dei mutui subprime che ha messo in crisi Usa e Europa intera, creando forti scompensi nell’economia mondiale.

Questa forma di ‘riscossione e investimento’ è, invece, ancora poco sviluppata in Europa, dove è accessibile solo attraverso hedge fund, prodotti strutturati e un fondo di fondi per investitori qualificati. Recentemente è stato lanciato da Alpha Fund anche un fondo di fondi di diritto lussemburghese strutturato come Sif, Specialised investment fund, riservato a investitori qualificati (la soglia è di 125 mila euro). Il comparto investe in single manager che hanno come sottostante oltre 2.200 polizze.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il