BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Carte prepagate: costi, vantaggi e svantaggi. Ricaricabili o usa e getta. Limiti e usi.

Le carte prepagate sono di due tipi: ricaricabili, che permettono di aggiungere altro denaro o usa e getta



Tempo d’estate, di partenze e di comodità.

Tempo di pagamenti e carte pre-pagate più comode da utilizzare, più comode da portare in giro, più comode per pagare.

Le carte prepagate sono di due tipi:  ricaricabili, che permettono di aggiungere altro denaro (anche con un pagamento online) una volta esaurito il credito iniziale, o usa e getta, quelle che cioè una volta finiti i soldi non sono più riutilizzabili.

Per entrare in possesso di una carta di credito di questo tipo non serve nemmeno avere un conto corrente ma è necessario solo andare in una qualsiasi banca con il contante per pagarla e con un documento di identità.

Di qualsiasi tipo di carta si tratti, che sia Mastercard, Visa, o American Express, la carta prepagata si usa nel medesimo modo di una carta di credito ma alcune di esse possono essere utilizzate non ovunque.

Le pre-pagate non permettono, infatti, spese pazze perché hanno un limite e un massimo di spesa oltre il quale non è possibile ricaricare la carta che in genere varia tra i 1.200 e 3.500 euro.

I principali vantaggi che la pre-pagata offre consistono nel fatto che in molti casi non c’è bisogno di avere un conto corrente bancario per ottenerle e nemmeno una grande solidità economica e che il tetto della spesa, comunque, è stabilito in anticipo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il