BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Detassazione straordinari e premi per dipendenti: guadagni, modalità, contratti e regole

Il governo di centro-destra intende varare un procedimento di detassazione totale dello straordinari per sostenere la ripresa dei consumi.



Il governo di centro-destra intende varare un procedimento di detassazione totale dello straordinari per sostenere la ripresa dei consumi. Un ulteriore vantaggio si avrà sulla tassazione locale.

La misura fiscale che prevede, per il secondo semestre del 2008, l’applicazione in via sperimentale di un’imposta sostitutiva del 10% su premi di produttività e straordinari è riservata ai lavoratori del settore privato con qualsiasi tipo di contratto.

Tra i beneficiari dell’agevolazione, anche i part-time che svolgono prestazioni di lavoro supplementare o relative a clausole elastiche, mentre restano esclusi gli impiegati delle amministrazioni pubbliche e i titolari di redditi di lavoro assimilato a quello di lavoro dipendente, come i collaboratori coordinati e continuativi, anche a progetto.

I costi di quest'operazione sono un'incognita: “Saranno compensati da una serie di effetti postivi, sostiene Renato Brunetta (Pdl), sul versante della crescita dei redditi, della produttività e del gettito tributario, perché questa misura favorirà l'emersione del sommerso. Dopo gli straordinari, toccherà agli affitti che spesso sono pagati in nero”.

Altro punto delicato, la concessione del beneficio avverrà a prescindere dall'esistenza di un accordo sul secondo livello contrattuale. Critico il ministro del Lavoro, Cesare Damiano, negativo il giudizio di Guglielmo Epifani.

Meno critico, invece, Raffaele Bonanni (Cisl): la detassazione degli straordinari “si può fare a due condizioni: che ci sia una contrattazione a livello aziendale e che venga fatta considerando le condizioni di sicurezza sul lavoro nelle singole aziende. Non si può ragionare sullo straordinario in aziende dove non c'è sicurezza”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il