BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Stipendi dirigenti e consulenti pubblica amministrazione: compensi elevati. Ma servono tutti?

L'operazione Trasparenza del ministro Brunetta arriva a studiare la consulenza pubblica.



Quanto vale il lavoro di un ministro? 46.113 euro a cui si aggiungono i compensi da parlamentare (180mila euro circa), ma non sono mal posizionati neanche i dirigenti della funzione pubblica, con 85 mila euro l’anno per il capo di Gabinetto, Filippo Patroni Griffi e i vari consulenti.

L’operazione Trasparenza del ministro Brunetta continua, questa volta, puntando a mostrar se stesso. A parte i dirigenti, non vanno certo male i consulenti: coloro incaricati di monitorare sui giornali la situazione politica internazionale guadagnano circa 5 mila euro, e poi ci sono coloro incaricati di studiare piani e progetti di salvataggio della Laguna di Venezia o, ancora, coloro incaricati di occuparsi di sistemi idrici e questione rifiuti.

I soldi spesi per la consulenza pubblica sono stati alti e notevoli fino a quando un tetto previsto dalla Finanziaria 2006 non ha stabilito di attivare la consulenza solo quando l’attività richiede competenze specifiche, documentate e assenti nella Pa.

La situazione si fa più critica dove la schiera degli espert cresce, come accade all’Apat (l’agenzia per l’ambiente confluita nelle scorse settimane nell’Ispra) e alla Presidenza del Consiglio. Secondo la Corte dei conti la nomina di esperti sarebbe un utile strumento per il miglior perseguimento dei fini della Pa, obiettivo quasi irraggiungibile alla luce degli sprechi pubblici.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il