BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?



Aggiungici alle tue cerchie (clicca su Segui):



Customer Care e risposte ai clienti ad e-mail e lettere: il 60% aziende non risponde

Secondo i risultati di una recente inchiesta australiana realizzata dalla Strike Force Sales, specializzata nei servizi per la forza vendita, circa il 60% delle grandi società non risponde affatto alle domande dei clienti


Secondo i risultati di una recente inchiesta australiana realizzata dalla Strike Force Sales, specializzata nei servizi per la forza vendita, circa il 60% delle grandi società non risponde affatto alle domande dei clienti.

La casa di consulenza Strike Force Sales ha inviato 460 richieste di informazioni, per e-mail o posta tradizionale, ad un vasto spettro di aziende e organizzazioni. Dopo più di una settimana, il 59% delle compagnie doveva ancora mandare una replica.

Secondo l'inchiesta, soltanto il 50% delle aziende che rispondono con e-mail automatiche alle domande online dei clienti inviano poi una mail con spiegazioni dettagliate sul caso. Meno del 7% chiama il cliente che ha un forte interesse nel loro prodotto.

Meno del 7% chiama il cliente che ha un forte interesse nel loro prodotto. Tutto dipende dalla paura delle aziende di ricevere Spam.

Se si pensa che ormai non c'è più business senza Internet e si considerano i budget spesi in pubblicità, appare evidente che ignorare le email dei clienti è un sintomo di scarsa lungimiranza commerciale.

Le società ricevono molta spam, l'80% di spam e il 20% di vere richieste. Ma nessuno si impegna davvero nell’opera di divisone della posta buona da quella cattiva.




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il 03/08/2008 alle ore 21:41