BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Affittare casa in aumento in Italia a causa dei mutui con interessi troppo alti. Nuova tendenza

Il caro mutui cresce e la migliore via d’uscita per assicurarsi un tetto sotto cui vivere diventa sempre più il pagare l’affitto.



Il caro mutui cresce e la migliore via d’uscita per assicurarsi un tetto sotto cui vivere diventa sempre più il pagare l’affitto, i cui prezzi sembrano essere più ragionevoli dei mutui da pagare per una vita.

Così, se fino ad oggi l’inquilino tipo degli affitti era rappresentata soprattutto da studenti, single, divorziati e lavoratori fuori sede, per il 2008 le agenzie immobiliari si aspettano un ritorno della famiglia al mercato della locazione.

Dai risultati presentati da Tecnocasa, la domanda di chi cerca immobili in affitto è aumentata negli ultimi due semestri. In particolare è cresciuto il numero delle famiglie che optano per la locazione perché non riescono ad accedere al mutuo o che decidono di andare in affitto per un periodo di transizione.

Tra le principali città della Penisola, inoltre, ci sono delle differenze: se a Roma la domanda di abitazioni in affitto è in crescita, a Cagliari rimane stabile, mentre a Bologna e a Torino è in calo. Mediamente, inoltre, si sono allungati i tempi per concludere un contratto locativo: ora occorrono 3,2 mesi, il doppio rispetto a inizio 2000, con picchi di 4 mesi a Milano; soltanto a Catania e a Firenze si sono ridotti.

Per quanto riguarda i prezzi, poi, essi sembrano essersi alleggeriti: l’aumento dei canoni è sceso: i primi sei mesi del 2008 hanno seguito la scia con un +1,7% rispetto allo stesso periodo del 2007. La città più economica: Catania. La più costosa: Bari.

. L'offerta di mutui sia a tasso fisso che variabile a Aprile 2016 si fa molto interessante. Grazie alla discesa mese su mese dei prezzi degli immobili nelle grandi città, ma soprattutto nei piccoli centri, e grazie ai tassi praticamente prossimi allo zero oggi accendere un mutuo è estremamente conveniente. In questa analisi abbiamo analizzato le migliori offerte proposte dai principali istituti.

Fisso o variabile? Questo è l'eterno dilemma... In breve in questa particolare fase storica chi ha la possibilità di aprire un mutuo da estinguere in 10 anni quasi sicuramente la scelta del tasso variabile può essere quella più azzeccata, infatti attualmente i tassi sono molto bassi e le prospettive per i prossimi anni non fanno intravedere una loro risalita e poi grazie alla portabilità è sempre possibile, qualora i tassi aumentino, ricontrattare il mutuo con la stessa banca o con un altro istituto al fine di ottenere una proposto di nuovo vantaggiosa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il