BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Azioni Alitalia: con la nuova società che cosa ne sarà? Preoccupazione su Internet

Nasce la nuova 'Compagnia aerea italiana' ma i piccoli azionisti sono preoccupati.



Siamo all’ennesima puntata della saga Alitalia: la cordata è pronta e il governo continua a studiare. Nel frattempo, è stata costituita la ‘Compagnia aerea italiana’, la società che acquisirà parte (le attività operative) di Alitalia e l'Air One.

Sedici i soci che hanno sottoscritto quote paritetiche e simboliche, da poche migliaia di euro, della Srl, che comunque non oscurerà Alitalia, la cui denominazione verrà mantenuta. Ai 10 nomi già emersi si sono aggiunti grandi esponenti della finanza e dell’economia italia: Marcegaglia, Bellavista Caltagirone (Acqua Marcia), Gruppo Gavio, Davide Maccagnani, Tronchetti Provera e la stessa Intesa-Sanpaolo, advisor della privatizzazione.

La Nuova Alitalia che decollerà a fine ottobre ha rotte ambiziose. Dopo due anni di rodaggio in perdita (310 milioni nel 2009 e 60 milioni nel 2010), tornerà in utile nel 2011 per 83 milioni. Ma nel mezzo di questi dibattiti, intese e novità, dove andranno a finire i soldi dei piccoli azionisti messisi in gioco quando mesi fa si pensava alla cessione della compagnia di bandiera ad un’azienda estera?

Basta scorrere i tanti post su Internet per accorgersi che ad animare il dibattito su Alitalia è la politica, più che le considerazioni finanziarie. E allora non resta che continuare a seguire le vicende della compagnia-soap per conoscerne l’epilogo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il