BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Aumento stipendi a luglio al 4%: non si vedeva da 11 anni. Motivi. Ma inflazione alta.

Le retribuzioni crescono più dell'inflazione: lo dice l'Istat.



Ultime notizie dall’Istat: secondo i dati recenti le retribuzioni crescono più dell’inflazione. Le retribuzioni a giugno nelle grandi imprese sono aumentate del 2,7%. Lo riporta l'Istat.

Un dato che resta però di gran lunga inferiore all'inflazione che ad agosto è stata pari al 4% mentre a giugno è stata del 3,8%. Le retribuzioni contrattuali orarie, invece, a luglio sono aumentate dello 0,7 per cento rispetto a giugno e del 4,3 per cento su luglio 2007, l'incremento più significativo dall'ottobre del '97 (+4,5 per cento).

Un aumento anche superiore all'inflazione, che a luglio si è attestata al 4,1 per cento. L’'Istat precisa che l'incremento è dovuto ai numerosi rinnovi contrattuali e agli aumenti tabellari di molti accordi recepiti nel mese. E’ il più alto aumento che si registra negli ultimi 11 anni.

Gli incrementi più elevati si osservano per assicurazioni (+7,7%), alberghi e pubblici esercizi (7,6%), ministeri e militari-difesa (entrambi +6,2%). Gli aumenti minori sono stati invece quelli di servizi privati alle famiglie (+1,3%) ed estrazioni minerali (+2,1%).

Una variazione nulla si registra, infine, per l'agricoltura. L'occupazione nelle grandi imprese è diminuita a giugno rispetto a maggio dello 0,2% al lordo della cassa integrazione e dello 0,1%al netto. 
 
Autore: Marianna Quatraro

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il