Siemens inventa i Post-It per cellulari

Immaginate di passeggiare davanti ad un negozio chiuso, quando vi arriva un SMS: 'Torno tra mezz'ora, sono uscito per una urgenza'.<



Immaginate di passeggiare davanti ad un negozio chiuso, quando vi arriva un SMS: 'Torno tra mezz'ora, sono uscito per una urgenza'.

O ancora, immaginate di avere un appuntamento con gli amici, ma quando arrivate non c'è nessuno. Un SMS vi avvisa però che 'è cambiato il luogo di ritrovo, ti aspettiamo al parco alle 14!'.

Non è fantascienza ma una nuova tecnologia, Digital Graffiti, mostrata da Siemens all'Ars Electronica Center di Linz, in Austria. 'Il Post-It giallo sulla porta è estremamente comodo ma ha un limite: non può essere lasciato nell'etere' spiega Dieter Kolb, ricercatore del laboratorio Siemens Corporate Technology.

La società, in collaborazione con l'Università di Linz, ha quindi sviluppato un sistema che permette di inviar un SMS ad un luogo, piuttosto che ad un numero di telefono: chiunque passerà nei paraggi, riceverà il Post-It mobile. Digital Graffiti estende quindi il concetto di marketing mobile, poiché la tecnologia può essere utilizzata non solo per la pubblicità ma anche dagli utenti per messaggi personali ad un gruppo di persone.

Per inviare un graffito digitale, il mittente compone il messaggio - con testo ed eventuali immagini - e lo invia ad un server. Il server assegna la posizione geografica al messaggio ed invia, a chiunque abbia attivato Digital Graffiti sul cellulare, l'SMS 'geografico'. Il mittente può scegliere di inviare il messaggio solo ad una lista di persone, può assegnare un raggio d'azione e una scadenza dopo la quale il server cancellerà il messaggio.

Su Digital Graffiti le prime critiche di chi teme che possa essere usata per scopi illeciti, come lo spam via SMS: Siemens ha già previsto per gli utenti la possibilità di disattivare la ricezione dei graffiti digitali e per gli operatori di attuare procedure anti-abuso.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci Fonte: pubblicato il