BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Dollaro-euro previsioni: potrà crescere ancora dopo la risalita del 8% in Agosto-Settembre 2008

Il dollaro torna a crescere: il cambio con l'Euro è sceso di più dell'8% dai massimi di metà luglio, tornando ai livelli di inizio anno.



Il dollaro torna a crescere: il cambio con l'Euro è sceso di più dell'8% dai massimi di metà luglio, tornando ai livelli di inizio anno. Un recupero notevole per le dimensioni e la velocità. Ma soprattutto, il trade-weighted dollar index (l'indice che misura gli scambi di dollari fuori dagli USA) ha raggiunto alcuni giorni fa quota 77,4, il livello più elevato di quest'anno.

 La causa del rafforzamento della moneta americana non dipende certo dal riprendersi di un’economia ancora in bilico, quanto piuttosto dall’emergere sempre più delle economie asiatiche, ed in particolare nell'elevata inflazione presente in molti di questi paesi.

L'elevata inflazione diminuisce la redditività reale di molti investimenti realizzati in questi paesi, e comporta una svalutazione delle loro monete. La svalutazione però ha l'effetto di incentivare molti capitali a spostarsi dall'Asia agli USA, creando così una domanda di dollari e quindi un aumento del suo valore.

Per quanto riguarda le previsioni future, potremmo assistere ad un ulteriore rafforzarsi del dollaro nei prossimi mesi, ma in rapporto alle difficoltà subite delle altre economie. Per il lungo termine, però, questa non è certo una base solida per una crescita stabile, costante e sicura, considerando il fatto che il sistema bancario americano è comunque a livello mondiale quello più esposto a rischi, non per nulla è stato quello che ha innescato una crisi economica mondiale di cui tutti ne stanno risentendo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il