BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Aziende e lavoratori in nero: regolarizzare con agevolazioni sarà possibile dal 30 settembre

Per ovviare al problema del lavoro in nero in Italia, fino al 30 settembre saranno previste una serie di agevolazioni per la regolarizzazione dei lavoratori.



La Finanziaria 2007 contiene una serie di provvedimenti volti a contrastare i rapporti di lavoro non contrattualizzati. Per ovviare al problema del lavoro in nero in Italia, fino al 30 settembre saranno previste una serie di agevolazioni quali la possibilità di corrispondere la contribuzione omessa con la riduzione di un terzo e con rateizzazioni sulla rimanente quota, dilazionabili fino a cinque anni.

I datori di lavoro potranno, dunque, presentare istanza di cancellazione delle irregolarità del lavoro nero. Coloro che che intendano procedere al riallineamento retributivo e contributivo di rapporti di lavoro non risultanti da scritture o altra documentazione obbligatoria, dovranno presentare istanza alle sedi INPS territorialmente competenti entro il 30 settembre 2008.

Nell'istanza è necessario indicare generalità dei lavoratori da regolarizzare e periodo di scoperto, che non deve essere anteriore ai 5 anni precedenti la data di presentazione dell'istanza medesima. I lavoratori in questione dovranno quindi essere mantenuti in servizio per un periodo di almeno 24 mesi dalla regolarizzazione del rapporto di lavoro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il