BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Truffe su carte di credito e bancomat: come bloccare ed evitare clonazione. Consigli

Il fenomeno della clonazione di bancomat e carte di credito continua a crescere: si sviluppano i sistemi di controllo dentro e fuori le banche, ma crescono anche le capacità dei truffatori di capire i nuovi meccanismi per mettere in atto le truffe.



Il fenomeno della clonazione di bancomat e carte di credito continua a crescere: si sviluppano i sistemi di controllo dentro e fuori le banche, ma crescono anche le capacità dei truffatori di capire i nuovi meccanismi per mettere in atto le truffe.

Solitamente la clonazione di carte avviene direttamente agli sportelli delle banche da cui si prelevano i soldi: una microtelecamera è nascosta davanti agli sportelli di prelevamento per conoscere il codice segreto e si utilizza una particolare attrezzatura, skimmer, per catturarne i dati. In questo modo ai malfattori basterà trascrivere i dati su una nuova carta e, digitando il codice, prelevare i contanti del malcapitato.

Per evitare questo tipo di truffa sono stati forniti utili consigli: innanzitutto, verificare, una volta davanti agli sportelli Bancomat, che nelle immediate vicinanze degli sportelli non vi siano persone ferme in atteggiamento sospetto, magari con telecamere; prestare attenzione allo sportello, qualora presentasse anomalie, fori o manomissioni attuate per collocarvi le micorotelecamere e skimmer. Mentre si digita il codice coprire l'operazione con l'altra mano o il portafogli.

Se lo sportello bancomat non rende la carta chiamare subito il numero verde per bloccarla. Se si subisce il furto della carta bloccare immediatamente la carta telefonando ai numeri predisposti dall'Istituto di credito e, a seguire, fare la denuncia alle forze dell'ordine (Polizia o Carabinieri).

Nei negozi e esercizi pubblici, il consiglio è quello di non lasciare mai la carta di credito a camerieri o altri addetti, ma recarsi di persona alla cassa per il pagamento, quindi assicurarsi che la carta venga passata una sola volta nell'apparecchio preposto e comunque mai in apparecchi diversi.

Per tenere sotto controllo la propria situazione bancaria, tuttavia, oltre i consigli per gli utenti, alcune banche hanno iniziato a fornire un nuovo servizio che tramite un sms avvisa il cliente di ogni operazione avvenuta tramite l’utilizzo della propria carta, in modo tale da poter dare conferma o meno della veridicità dell’operazione avvenuta.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il