Nuova legge contro la prostituzione: multe per clienti e prostitute. E anche arresto e carcere

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il ddl Carfagna: ci saranno nuove sanzioni per lucciole e clienti. Cambia,dopo 50 anni, la legge Merlin.



Il Consiglio dei Ministri ha approvato il ddl Carfagna: ci saranno nuove sanzioni per lucciole e clienti. Il ddl ‘Misure contro la prostituzione’ punta a dare un giro di vite alla prostituzione.

Dopo 50 anni cambia dunque la Merlin, la norma che abolì la regolamentazione della prostituzione in Italia: il disegno di legge del ministro per le pari opportunità Mara Carfagna introduce il reato di esercizio della prostituzione in strada e in generale in luogo pubblico.

Il ddl, in 4 articoli, punisce chi compie atti sessuali con un minore tra i 16 e i 18 anni in cambio di denaro con la reclusione da sei mesi a quattro anni.  Inoltre, prevede l'arresto da cinque a quindici giorni per chi si prostituisce in luogo pubblico e sanzioni per i clienti e ammenda da 200 a 3.000 euro per chi offre prestazioni sessuali, pena applicata anche a chi si rivolge alle ‘lucciole’.

Saranno inoltre inasprite le pene per chi favorisce o sfrutta la prostituzione minorile. I minori stranieri che esercitano la prostituzione potranno inoltre essere rimpatriati Carcere tra i 4 e gli 8 anni.

“Si tratta, ha detto la Carfagna, di uno schiaffo durissimo al mercato della prostituzione, le toglie linfa. Un fenomeno vergognoso  che spesso è connesso alla riduzione in schiavitù, all’uso e all’abuso dei minori, che a volte sfocia anche in fenomeni di violenza come lo stupro, tutti fenomeni che sono strettamente collegati alla prostituzione in strada”.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro Fonte: pubblicato il