BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Bot settembre 2008: ai massimi dal 2001. Investimento sempre più preferito dagli italiani

Il fascino che i Bot esercitano sugli italiani sembra essere cresciuto. I motivi.



Gli italiani sembrano amare i Bot. Un’ asta da 10 miliardi di euro tra BoT a 3 e 12 mesi, con richieste che hanno sfiorato i 16 miliardi e rendimenti in lieve salita. I titoli a 3 mesi sono arrivati al 4,388% lordo, e al 3,93% netto, mentre i BoT annuali sono saliti al 4,306% lordo (il 3,75% al netto di tasse e commissioni bancarie). Il fascino che i Bot esercita sugli italiani sembra essere cresciuto negli ultimi mesi, mai così alto dal 2001, a causa della crisi diffusa che sta toccando ogni settore.

In un contesto di mercato estremamente fragile e senza tagli dei tassi all'orizzonte da parte della Bce è probabile, dicono molti operatori, che i BoT continuino a fare meglio dei titoli azionari, attirando la liquidità in uscita dalle Borse e dagli altri strumenti di investimento.

Mentre, infatti, i bond pubblici risentono della forte avversione al rischio indotta dalle recenti turbolenze di mercato, tra i diversi titoli del Tesoro, sono quelli a tre mesi a catturare di più l'attenzione dei risparmiatori.

Ecco perché in questo momento sono questi gli strumenti di investimento che incontrano di più il favore degli investitori professionali e non. Il programma prevede il collocamento di 2,5 miliardi di BTp a 5 anni e di 2 miliardi di BTp a 30 anni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il