BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Finanziamenti regionali per informatica e ICT per imprese e PMI in Emilia Romagna e Marche

Per sostenere lo sviluppo e la crescita delle Pmi industriali ed artigiane le Regioni di Marche ed Emilia Romagna si sono mobilitate per favorirne i finanziamenti.



Per sostenere lo sviluppo e la crescita delle Pmi industriali ed artigiane le Regioni di Marche ed Emilia Romagna si sono mobilitate per favorirne i finanziamenti.

La Regione Marche, nell'ambito del P.O.R. 2007-2013, ha pubblicato un bando di finanziamento con lo scopo di favorire, attraverso la realizzazione di investimenti tecnologici, la promozione dell’innovazione delle piccole e medie industriali ed artigiane.

Sono agevolabili gli investimenti rientranti nei seguenti ambiti: acquisto di macchinari elettronici gestiti da computer in grado di innovare il ciclo produttivo, acquisizione di hardware e software per la progettazione e la produzione, nonché per la creazione e l’implementazione delle reti internet, progettazione e realizzazione ad hoc, attraverso commesse esterne, di macchinari, sistemi e linee di produzione ad alta tecnologia.

I programmi di investimento sono ammissibili se avviati successivamente al 17 agosto 2007 oppure, nel caso di acquisizioni tramite locazione finanziaria, per contratti stipulati successivamente al 1° gennaio 2007 e devono avere un importo non inferiore a 20.000 euro (per le micro imprese industriali e per le imprese artigiane) elevato a 40.000 euro (per le piccole e medie imprese artigianali). Termine di scadenza per la presentazione delle domande: 26 settembre.

Per quanto riguarda, invece, la Regione Emilia Romagna, il piano prevede  il bando a favore delle piccole imprese.

Tale iniziativa intende incentivare l’innovazione organizzativa, anche per reti d’imprese, attraverso l’introduzione nelle aziende di strumenti informatici e telematici avanzati. Le risorse disponibili sono pari a 15 milioni di euro e l’agevolazione prevista consiste in un contributo in conto capitale a fronte di un investimento diretto effettuato dall’impresa, singola o associata, fino al 50% della spesa ritenuta ammissibile. I termini di scadenza per le domande è il 15 ottobre.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il