BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Lehman Brothers fallisce, mercati finanziari e borse crollano. Persi 6mila posti di lavoro in Europa

Lehman Brothers Holdings, la più piccola delle banche d'affari statunitensi, avvia le procedure per l'amministrazione controllata. La banca si avvia al fallimento.



Dopo che Barclays e Bank of America hanno abbandonato le trattative per il possibile acquisto della società, Lehman Brothers Holdings, la più piccola delle banche d'affari statunitensi, avvia le procedure per l'amministrazione controllata. La banca si avvia al fallimento e la richiesta di bancarotta sembra ormai imminente, visto che i papabili acquirenti si sono tutti tirati indietro in mancanza di un appoggio da parte delle autorità.

Anche  il Tesoro e la Fed non sono disposte a mettere in campo un salvataggio sullo stile Bear Stearns o, tanto meno, sulla scia di quanto deciso per Fannie Mae e Freddie Mac. Già nei giorni scorsi, il Tesoro aveva fatto sapere di non essere disposto a usare ulteriore denaro pubblico per salvare anche Bear Stearns.

Lehman ha, inoltre, deciso il licenziamento di 6 mila dipendenti in Europa, comprese, per quel che riguarda l'Italia, personale delle sedi di Milano (120 dipendenti) e Roma (20). I licenziamenti sono operativi da oggi. 

 E, man mano che la crisi della Lehman Brothers appare sempre più inevitabile, il sistema finanziario americano (e di conseguenza quello mondiale) si appresta a fare i conti con le sconvolgenti ripercussioni che l'ennesima vittima eccellente della crisi dei mutui facili inevitabilmente produrrà. La crisi americana ha affondato le Borse europee. Gli indici europei, sin dall’apertura, sono stati ampiamente negativi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il