BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Trovare lavoro più facile nelle piccole-medie imprese. I ruoli e professioni più richieste

Aumentano dell'1,5% i nuovi posti di lavoro nelle piccole e medie imprese. E le previsioni per il futuro sembrano positive.



Sembrava impossibile ed invece oggi è forse il modo più semplice per avere un lavoro: rivolgersi alle Pmi. Secondo una ricerca realizzata da Unioncamere, aumentano dell'1,5% i nuovi posti di lavoro nelle piccole e medie imprese, alta è la richiesta di manodopera al Nord Italia e fra i nuovi assunti, in calo le professioni meno qualificate e spazio, invece, a specializzazione ed esperienza, che si confermano, sempre più, e anche per gli immigrati, le carte giuste per trovare lavoro nelle aziende italiane.

Una crescita tanto forte che la stessa Unioncamere sottolinea che, se continua questo trend, la previsione, per fine 2008, è di 110mila posti di lavoro in più nelle aziende italiane. Dai risultati della ricerca, emerge che vi è una forte  richiesta di dirigenti, impiegati a elevata specializzazione e tecnici, a discapito delle professioni meno qualificate, che fanno registrare una sensibile diminuzione (103mila contro i 115mila richiesti nel 2007).

Tra i profili elevati più richiesti, ai quali le imprese, in quasi il 60% dei casi, offrono un contratto a tempo indeterminato, spiccano gli impiegati in amministrazione e finanza, in controllo di gestione, gli informatici e gli addetti alla logistica, ma anche infermieri, fisioterapisti e assistenti sociali. In calo, invece, impiegati e venditori.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il