BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Fallimento Aig prima compagnia assicurativa Usa: finanziamento Governo e statalizzazione

Il rischio fallimento di Aig sembra esser stato scansato grazie ad un finanziamento da 85 miliardi di dollari ad opera del Governo.



Il rischio fallimento di Aig sembra esser stato scansato grazie ad un finanziamento da 85 miliardi di dollari ad opera del Governo. Il piano si salvataggio, orchestrato ancora una volta da Banca centrale, Tesoro e appoggiato dal presidente George W.Bush, prevede che il colosso assicurativo passi sotto il controllo del Governo: una decisione storica visto che, a differenza di Fannie Mae e Freddie Mac, Aig non è neanche regolata dal governo federale.

Per la seconda volta dai tempi della Grande Depressione, la Fed, per salvare Aig, si è avvalsa della speciale autorità conferitale della statuto, che le consente in circostanze estreme di concedere prestiti a ogni società non in grado di assicurarsi un'adeguato finanziamento da parte di altre banche. Il piano di salvataggio proposto dalla Fed sembra non avere precedenti. Tramontati i tentativi di trovare una soluzione privata con il coinvolgimento di JpMorgan e Goldman Sachs, l’unica soluzione ritenuta possibile è stata quella di un intervento diretto.

Il finanziamento faciliterà il processo nel corso del quale Aig cederà alcune delle proprie attività in modo ordinato. Al Governo andrà il 79,9% della società, compreso il diritto di veto sul pagamento ei dividendi. Il prestito ha una scadenza di 24 mesi e sarà ripagato con la vendita degli asset Aig. 

Il crac di Aig avrebbe avuto conseguenze catastrofiche sui mercati americani e mondiali: se fosse fallito avrebbe rischiato di innescare un effetto domino, spingendo al collasso una serie di intermediari finanziari e causando perdite per oltre 180 miliardi di dollari solo alle istituzioni finanziarie.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il