BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Spese per la casa, bollette e salute: sono le maggiori che incidono su stipendi e pensioni

Bollette, spese per la casa e per la salute rappresentano quasi il 50% delle uscite economiche degli italiani mentre il 21% dei consumi è riservato ai generi alimentari.



Le voci di spesa maggiori che incidono su stipendi e pensioni sono quelle che riguardano le prime necessità di vita: spesa, casa, bollette, costi per una buona salute. Secondo quanto emerso dal rapporto Istat 2007 sui consumi, bollette, spese per la casa e per la salute rappresentano quasi il 50% delle uscite economiche degli italiani mentre il 21% dei consumi è riservato ai generi alimentari.

Ad incidere sulla differenza di spesa nei diversi nuclei familiari sarebbero anche età e numero dei componenti. Si stima, infatti, che la spesa media delle famiglie italiane composte da un solo individuo ha registrato nel 2007 variazioni da un minimo di 1.641 euro ad un massimo di 3.205 euro per quelle di cinque o più componenti.

Una fetta consistente delle spese è stata registrata per i generi alimentari: il 21,2% contro il 18,3% della famiglie di un solo componente. Per gli individui soli è ovviamente l’abitazione a incidere di più (34,8%) sulla spesa complessiva, mentre la spesa media mensile di una famiglia con persona di riferimento donna risulta più bassa rispetto a quella di una famiglia in cui la persona di riferimento è uomo: 2.014 contro 2.680 euro.

E, se nel mondo dei giovani le spese che si rilevano maggiormente sono quelle che hanno a che fare con l’arredamento, elettrodomestici, servizi di comunicazione, spese maggiori rispetto alla quotidianità della spesa per la casa, tra gli anziani i maggiori consumi, sia che siano soli sia che siano in coppia, si registrano nelle spese per l’abitazione e le utenze domestiche. Mentre il 21% circa è, invece, riservato ai generi alimentari.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il