BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Latte in Cina contaminato: migliaia di bambini negli ospedali. Pericolo anche in Italia?

Cresce in Cina l’allarme per la diffusione di latte contaminato: sono 53.000 i bambini intossicati.



Cresce in Cina l’allarme per la diffusione di latte contaminato. Sono 53.000 i bambini intossicati dopo aver bevuto latte in cui, dopo aver effettuato test, sono state ritrovate tracce di melamina, sostanza chimica utilizzata per produrre plastica, colle e fertilizzanti, utilizzata per aumentare la densità del latte.

Il bilancio è gravissimo: quattro bambini sono morti, quasi 13 mila rimangono in ospedale, 104 hanno segni di grave malfunzione renale. I supermercati di Hong Kong hanno tolto dagli scaffali i prodotti Nestlè nei quali era stata trovata melanina. Il colosso svizzero con un comunicato ha fortemente smentito le notizie di contaminazione dei propri prodotti ma, nel frattempo, in molti paesi asiatici si prendono provvedimenti per fermare l'importazione di prodotti considerati a rischio.

Singapore ha già bloccato l’importazione di tutti prodotti che contengono latte cinese, le autorità di Taiwan hanno vietato le importazioni di prodotti dell'industria del latte cinesi. E, per quanto riguarda, invece, il nostro Paese, non ci dovrebbe essere nessun rischio.

Il positivo impegno per un giro di vite sui controlli all'importazioni cinesi annunciato al Consiglio dei ministri dell'Agricoltura e della Sanità dell'Unione Europea di fronte allo scandalo del latte contaminato dalla melanina, si estenderà anche a tutti i prodotti alimentari, dal pomodoro alle mele, dall'aglio ai funghi che l'Italia importa dal gigante asiatico in rilevante quantità.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il