BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Carte prepagate: utilizzo cresce. Bene carte di credito con pagamenti a rate. Male le revolving.

E’ boom delle carte di credito prepagate in Italia che registrano una crescita del 46,3%.



E’ boom delle carte di credito prepagate in Italia. Secondo una recente indagine condotta dall’Osservatorio Assofi-Crif-Eurisko, agli italiani non piace più il pagamento a rate e la moneta elettronica incontra sempre più favore. Il 2007 ha conosciuto un vero e proprio boom dell'uso delle carte prepagate (+46,3%) e della loro diffusione (+30,1%).

I  5,8 milioni di titolari di carte prepagate si aggiungono ai circa 35 milioni titolari di carte di credito. A scegliere le prepagate sono soprattutto i giovani, che le utilizzano per i viaggi e per le transazioni online. In genere l'importo medio è inferiore a quello delle carte di credito. La crescita della diffusione delle carte di credito prepagate è stata, dunque, decisamente alta nell’ultimo anno.

Un tasso di crescita di gran lunga superiore a quello delle carte di credito tradizionali (+10,3%, comunque il più alto degli ultimi quattro anni) e di quello delle carte revolving (+7,7%). All'aumento delle carte di credito corrisponde una riduzione del 6 per cento dell'utilizzo degli assegni.

Rallenta, invece, la diffusione delle revolving: tra il 2004 e il 2005 i tassi d'incremento erano a due cifre, nel 2007 si è registrato un più modesto +7,7%, al quale segue un +7% nel primo semestre 2008, ma soprattutto una riduzione delle emissioni dell'11,6%.
 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il