BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Alitalia accordo c'è o quasi: Cai, Lufthansa, Air France e British Airways nel piano finale

La svolta Alitalia è ormai dietro l’angolo.



E’ il giorno della verità, la svolta Alitalia è ormai dietro l’angolo. Con l'arrivo non solo di Lufthansa e di Air France (pronta ad acquisire una quota tra il 10 e il 20% di Alitalia), date già per partner sicure della nuova compagnia, ma anche del terzo colosso dei cieli europei, la British Airways, che è in procinto di sciogliere le ultime riserve, Alitalia sembra salva.

La situazione di stallo che sembrava aver già catapultato la compagnia di bandiera nel baratro del fallimento, si è sbloccata quando sono state accettate senza riserve le proposte dei partner stranieri e quando, ciliegina sulla torta, la Cai, la cordata di imprenditori che aveva ritirato l’offerta fatta inizialmente per salvare la compagnia ha deciso di rilanciare il vettore, sull'accordo quadro, il piano industriale e il contratto e  avrebbero di fatto aperto la strada per un'intesa anche con la Cgil.

Sarebbero così assicurati l'invarianza dei salari e previsti maggiori numeri di riposi, rispetto alle proposte iniziali. Importanti, secondo la Cgil, inoltre, le aperture che si sarebbero registrate sul problema cruciale dei lavoratori precari della compagnia. Oggi per ufficializzare la posizione i sindacati si sono presentati alle 11 a Palazzo Chigi dal mediatore Gianni Letta, sottosegretario alla presidenza del Consiglio. La lunga trattativa dunque sembra essere arrivata ad un punto.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il