BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Lavoro in Italia: più che aumento stipendio dipendenti preferiscono orari flessibili e formazione

Più libertà di gestire i propri orari di lavoro e una maggiore formazione invece di avere più soldi nello stipendio: queste le preferenze degli italiani dipendenti delle aziende.



Più libertà di gestire i propri orari di lavoro e una maggiore formazione invece di avere più soldi nello stipendio. Sono queste le preferenze degli italiani dipendenti delle aziende che puntano oggi ad una maggiore e migliore qualità nel lavoro più che guardare esclusivamente al lucro. I

 risultati emergono da un’indagine della società di recruiting Robert Half. Adeguandosi a quanto accade negli altri paesi europei in cui prevale la qualità del lavoro più che il solo guadagno, secondo i dati forniti dall’indagine, fanno ricorso all’orario flessibile più di quattro imprese su dieci quando vogliono  convincere i propri dipendenti a non cambiare azienda.

Altrettanto importanti sono l’offerta di una formazione (il 33 per cento) pensata e costruita in base alla caratteristiche e le esigenze del lavoratore a cui è indirizzata e il part-time per i lavoratori con figli ai primi anni di vita. I manager italiani puntano meno, invece, sull’aspetto retributivo.

Poco meno di un quarto di loro dice, infatti, di utilizzarlo come strumento di fidelizzazione all’azienda. Solo il 20 per cento fa ricorso invece a programmi specifici di sviluppo della carriera dal dipendente.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il