BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Rimborso biglietti treno per ritardi, disagi e problemi: nuova procedura di conciliazione

Ferrovie dello Sstato ha dato il via ad un tavolo di conciliazione con le associazioni dei concumatori.



Dopo aver annunciato un rincaro delle tariffe entro dicembre, Ferrovie dello Sstato ha dato il via ad un tavolo di conciliazione che per il momento riguarda i ritardi.

Trenitalia e le principali associazioni dei consumatori hanno come obiettivo la risoluzione amichevole delle vertenze tra l'azienda e i clienti. Ritardi, disagi, treni poco puliti: sono queste le lamentele dei cittadini italiani che vogliono maggiori garanzie per i loro viaggi in treno.

Archiviata la storia della costruzione delle linee ad alta velocità, che andranno a toccare solo determinate zone della nostra Penisola, lasciandone fuori altre, le esigenze dei viaggiatori, ovviamente, crescono. Le associazioni dei consumatori hanno comunque siglato il protocollo d'intesa che definisce, in via sperimentale, le nuove procedure di conciliazione nei confronti dei viaggiatori.

L’accordo prevede la sperimentazione delle procedure per 12 mesi a partire dal 1° gennaio 2009. Come terreno campione è stata scelta la direttrice Milano-Napoli, la più utilizzata e redditizia dorsale ferroviaria d'Italia, sulla quale corrono non solo i convogli superveloci ma anche il 35% dei reclami relativi al traffico passeggeri a lunga percorrenza.

Al momento può protestare soltanto chi prende gli Eurostar Alta Velocità, gli Eurostar City, i Tbiz e gli Intercity (ma già su questo Cittadinanzattiva preme per includere qualche tratta regionale). I problemi di pulizia, pur essendo al centro del protocollo, sono per ora esclusi dalla sperimentazione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il