BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Vendite case in Italia bloccate, ma i prezzi non scendono o solo più bassi di poco

Si vendono e si comprano sempre meno case in Italia. Ma, nonostante la crisi, i prezzi non scendono.



Si vendono e si comprano sempre meno case in Italia. Stando agli ultimi dati emersi dagli sudi condotti dall’Agenzia del territorio, il calo nel primo semestre di quest'anno è stato del 14% (355.265 transazioni) rispetto all'anno scorso. Ma i prezzi non sono calati registrando un aumento in linea con quello dell'inflazione reale e mantenendo il +30% (esattamente +29,1%) guadagnato negli ultimi quattro anni.

Sul fronte prezzi l'Agenzia segnala che nell'ultimo semestre la variazione è stata del +1,4% con il valore medio di un immobile residenziale che sale a 1.580 euro al metro quadro contro i 1.558 del semestre precedente. Su base annua invece la crescita media delle quotazioni è del 4,3%, in linea con l'inflazione reale. Insieme al calo delle compravendite cala anche il fatturato del settore: nei primi 6 mesi si è attestato a 58,5 miliardi con un calo del 10,8%.

Tornando ai dati sul mercato immobiliare italiano l'Agenzia del Territorio segnala che il calo complessivo per tutte le tipologie (residenziale, terziario, commerciale, produttivo, ecc) è stato pari al 12,3% con un totale di 780.953 transazioni. Da segnalare anche il calo delle transazioni di box auto, una delle più recenti forme di investimento: -11,3% a quota 222.865.

Nonostante, dunque, i dati attestino una minore vendita degli immobili, i loro costi, nonostante la crisi in corso, non accennano a diminuire. E il Governo aspetta tempi migliori per ridurre la tassazione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il