Maternità e lavoro per donne italiane ed europee:18 mesi di congedo con stipendio pieno deciso da Ue

Il lavoro femminile cresce, la posizione della donna nella società si fa sempre più forte ma quando si decide di crearsi una famiglia sorgono problemi.



Il lavoro femminile cresce, la posizione della donna nella società si fa sempre più forte ma, nonostante la rivalsa del mondo rosa, non sempre è tutto oro quel che luccica e spesso i problemi sorgono quando la donna decide che, insieme alla carriera, è arrivato il momento di realizzarsi anche nel privato. La famiglia con dei figli è l’obiettivo, ma questo crea problemi e non pochi.

Per questo la Commissione Ue ha presentato un pacchetto di misure per meglio conciliare la vita privata con il lavoro delle famiglie europee. Le mamme avranno diritto ad una maternità di 18 settimane, mantenendo l'integrità del trattamento e non potranno essere licenziate.

Rivedendo l'attuale direttiva comunitaria, la maternità sarà portata da 14 a 18 settimane e alle mamme sarà versato il 100% del loro salario. Inoltre, non ci sarà più l'obbligo, che decorre in alcuni Stati membri, di prendere una parte del congedo prima della nascita e una dopo; la donna sarà libera di scegliere quando usufruire della maternità, in base alla propria situazione privata.

Nuove tutele, inoltre, contro il licenziamento: le donne avranno il diritto di ritrovare, al loro ritorno, lo stesso lavoro e potranno, alla fine del congedo, chiedere al datore di lavoro un adattamento dell'orario; tuttavia il datore di lavoro potrà rifiutare questa richiesta.

Misure di protezione anche per le donne che svolgono un lavoro indipendente, che avranno la possibilità di beneficiare dello stesso congedo di maternità previsto per le mamme dipendenti, su base volontaria.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro Fonte: pubblicato il