Finanziamenti e leasing di piccole-medie imprese: riduzione tassi di interesse con agevolazioni

La Camera di Commercio di Milano porterà 800mila euro nelle casse delle piccole e medie imprese del territorio per ridurre i tassi di interesse.



Per contrastare la crisi finanziaria e ridurre i tassi di interesse di almeno 2 punti percentuale, la Camera di Commercio di Milano porterà 800mila euro nelle casse delle piccole e medie imprese del territorio, delle imprese di recente costituzione oppure delle aziende a partecipazione femminile o giovanile.

L'agevolazione avrà valore per finanziamenti bancari o per contratti di leasing effettuati su un importo tra i 13mila e i 300mila euro, spalmati su un periodo che va 36 ai 60 mesi.

Per partecipare all'iniziativa le imprese devono rispettare alcuni requisiti, tra cui quello di aver stipulato il contratto o il leasing tra il primo gennaio e il 31 dicembre 2008, e quello di procurarsi la garanzia di un consorzio o di una cooperativa Fidi a cui presentare l'intera documentazione.

Il contributo della Camera di Commercio è riservato ad attività e progetti innovativi, al miglioramento della capacità produttiva e all'avanzamento dei processi e delle strutture operative che si potranno realizzare  grazie alle disponibilità date alle realtà locali di fondi con minori costi di finanziamento e leasing.
 
Autore:

Marianna Quatraro

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro Fonte: pubblicato il