BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Obama e McCain: nel secondo incontro vince il candidato afro-americano. Economia al centro. Video

Il penultimo dibattito presidenziale a Nashville, nel Tennessee, si è concluso con un’altra vittoria per il rivale democratico Barack Obama.



Dopo il primo confronto ‘faccia a faccia’ tra il candidato repubblicano, John McCain, e il democratico Barack Obama, si è tornati ieri sera  all’ennesimo dibattito presidenziale in video, il penultimo, tra i due ‘contendenti’ in vista delle elezioni del prossimo 4 novembre.

McCain cade a picco nelle preferenze degli americani, secondo gli ultimi sondaggi, colpa anche, forse, della crisi economica dei subprime che si è estesa a coinvolgere il mondo intero in vero e proprio baratro, e il miracolo per ritentare la scalata sembra ormai svanire. Il penultimo dibattito presidenziale che si è svolto ieri sera alle 21 a Nashville, nel Tennessee, si è concluso con un’altra vittoria per il rivale democratico Barack Obama. Questo, almeno, è il verdetto espresso a caldo in ben due sondaggi realizzati subito dopo il faccia a faccia di 90 minuti.

Il confronto, giocato su battute e risposte spiritose da parte di entrambe, si è svolto seguendo essenzialmente la linea della politica economica. Tra le novità proposte da McCain, la promessa sui mutui immobiliari agli americani (“se sarò eletto presidente, il governo federale li rinegozierà, per alleviare il peso sulle spalle dei proprietari di case”).

Il candidato democratico, il cui vantaggio nei sondaggi cresce di pari passo con la crescita della bufera economica, ha riproposto i suoi efficaci ritornelli, a partire da un piano di salvataggio anche per la classe media, con un taglio alle tasse per tutti coloro che guadagnano meno di 250.000 dollari all'anno. E poi guerra in Iraq,  riforme di energia e sicurezza sociale.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il