BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Fondi Pensioni andamento durante la crisi: ribassi contenuti per quelli italiani.

La Covip ha fornito fotografia sulla situazione dei Fondi pensioni in questo periodo di crisi. Il risultato è che quelli italiani siano stati soggetti a ribassi contenuti.



E’ stata la Covip, la commissione di vigilanza sui fondi pensione, a fornire una fotografia sulla situazione dei Fondi pensioni in questo periodo di crisi più o meno profonda e altalenante che colpisce ogni settore della vita economica mondiale. Il risultato è che quelli italiani siano stati soggetti a ribassi contenuti.

In base ai dati presentati, si sarebbe verificata una  flessione del 3,4% da inizio anno a fine agosto per i fondi pensione: un dato che media il -2,5% dei negoziali e il meno, 5,7% degli aperti; i piani individuali pensionistici (Pip) invece accusano un calo dell'8,8%, riferiti all'andamento dei fondi interni cui vengono destinati i contributi. E l'esposizione a titoli andati in default come Lehman Brothers risulta estremamente limitata: solo in 16 fondi su 600.

I fattori che hanno protetto dalla tempesta finanziaria i contributi dei lavoratori sono stati molteplici e ultimo fra tutti l'autorizzazione da parte della Covip di innalzare oltre il 20% del patrimonio il limite di detenzione di liquidità, per meglio gestire la discesa dei mercati.

Tra i fattori consolidati, invece, determinante è stato il decreto 703/96, che impone ai fondi una marcata diversificazione del portafoglio e rigidi criteri di investimento in titoli quotati e liquidi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il