BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tornelli per controllare entrate e uscite dipendenti pubblici: si inizia a Palazzo Chigi

Il ministro della Funzione Pubblica, Renato Brunetta, non si ferma e la sua operazione trasparenza continua. Tornelli all'ingresso di Palazzo Chigi.



Il ministro della Funzione Pubblica, Renato Brunetta, non si ferma e la sua operazione trasparenza, che ha già prodotto grandi risultati (basti pensare che in tre mesi l’assenteismo per malattia ridotto del 50%), continua. La novità del giorno sono i tornelli per controllare entrate ed uscite dei dipendenti pubblici dal loro posto di lavoro, in vigore da ieri. 

Ad aprire le ‘danze’ è stato proprio Palazzo Chigi. Il ministro, soddisfatto, spiega che non era mai successo che a Palazzo Chigi c fossero controlli per notare eventuali irregolarità nelle entrate e nelle uscite dei dipendenti. Dalle stazioni delle metropolitane agli ingressi degli uffici della Presidenza del Consiglio di via Po, via della Mercede, di via della Ferratella e negli uffici di Palazzo Colonna.

Dirigenti, funzionari e impiegati dovranno regolarmente utilizzare un badge per entrare e uscire. Per il ministro Brunetta si tratta di uno strumento che servirà a garantire una maggiore produttività, più presenza e servizi più efficienti ai cittadini.

E a chi gli domanda che cosa accadrà in tutti i bar intorno sempre affollati di dipendenti che ‘ad una certa ora’ lasciavano il posto di lavoro per una pausa, il ministro risponde: “Se ne faranno una ragione”. Ma i baristi non credono che il provvedimento possa avere effetti negativi sui loro affari.

Nel frattempo, il ministro Brunetta annuncia anche il progetto di mobilità formativa nella Pubblica Amministrazione: Erasmus di massa per i dipendenti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il